Il marrone è un insieme di rosso e di giallo un po’ carico. L’impulsività del rosso è diminuita da questa fusione, come anche lo slancio creativo, la forza vitale e la dinamicità del giallo. La sfumatura a cui si fa riferimento è una sfumatura “buona” non scura e minacciosa, né cupa e triste, dobbiamo pensare a un marrone “goloso”. Allora in questo colore si manifesta una vitalità di natura passiva ma squisitamente sensoriale che esprime soddisfazione e godimento. Il marrone dunque esprime sensazioni di benessere fisico e di soddisfazione sessuale. Esprime anche la necessità di serenità e di essere liberati da situazioni che creano sensi di sconforto, stati d’insicurezza, malattie fisiche reali, e ancora da conflitti o problemi che il soggetto non si sentirebbe in condizione di risolvere. Quale che sia la causa, lo stato sensoriale del corpo è precario, e si sente la necessità di circondarlo di maggiori elementi di sicurezza.