E’ il frutto dell’unione tra rosso e blu. Il viola è il colore della meditazione trascendentale, ma anche del lusso e della morte. E’ un colore sofisticato, prezioso e intenso, ricco di significati simbolici anche contrastanti. E’ il colore del misticismo e della spiritualità, della riflessione e dell’introspezione psicologica, ma è associato anche al mistero, alla magia e all’ascetismo. Psicologicamente rappresenta l’urgenza di esprimersi degli spiriti creativi ma può indicare anche una personalità immatura e suggestionabile. Ha un effetto calmante, perché mitiga il sistema nervoso ed aiuta a mettersi in contatto con le energie più profonde. Il viola ha effetto disintossicante per il sangue, stimola la milza e le difese immunitarie. Chi ama il viola è attratto da ogni forma d’arte, adora le discussioni intellettuali ed è una persona sensibile e originale, ma il suo carattere ha anche risvolti misteriosi e, a volte, può apparire superbo, e poco pratico. Né soggetto, né oggetto. Né introversione né estroversione. Né tensione, né rilassamento.